Consigli pratici

La biodiversità è ovunque. Nel carrello della spesa, in casa o in viaggio: una grossa parte delle risorse naturali e dell’energia che utilizziamo ci viene fornita dagli ecosistemi. E tutto ciò che facciamo ha delle conseguenze sulla biodiversità.

Se tutti gli esseri umani vivessero come uno svizzero medio, avremmo bisogno delle risorse naturali di 2,4 pianeti. Il consumo di risorse e quindi la nostra «impronta» ecologica dipendono fortunatamente dallo stile di vita che scegliamo. Chi, per esempio, ha elevate esigenze in fatto di mobilità richiederà infrastrutture più efficaci sul piano dei trasporti, che finiranno giocoforza per frammentare gli ecosistemi. Chi, invece, acquista al mercato locale generi alimentari prodotti in modo ecologico contribuisce nel suo piccolo a salvaguardare la diversità delle specie.

Ciascuno di noi può fare qualcosa per salvaguardare e favorire la biodiversità, per esempio…

a tavola

  • I metodi di coltivazione in armonia con la natura possono fare parzialmente o interamente a meno di pesticidi, proteggendo così il suolo e gli organismi che vi abitano.
  • Acquistando varietà tradizionali di frutta, verdura e cereali si incoraggia la varietà genetica locale.
  • ...

a casa

  • La presenza di microstrutture e la coltivazione di piante indigene in giardino o sul balcone accresce la diversità delle specie nell’ambiente urbano.
  • Nidi artificiali, opportunamente installati, offrono protezione e possibilità di riproduzione ad api e uccelli.
  • ...

nel tempo libero

  • Rispettando le zone di quiete si proteggono gli animali sensibili, tenendoli al riparo dai disturbi.
  • I parchi giochi che inglobano elementi naturali consentono ai bambini di andare da soli alla scoperta della natura.
  • ...