Inaugurazione dell’Anno della biodiversità

Il 12 gennaio 2010, il Consigliere federale Moritz Leuenberger e la presidente del Consiglio degli Stati Erika Forster hanno inaugurato, assieme a rappresentanti del mondo scientifico, di associazioni e di organizzazioni, l’Anno internazionale della biodiversità in Svizzera.

Comunicato stampa

Schede

I desideri delle organizzazioni e delle associazioni

« Tutti noi dobbiamo fornire un contributo alla conservazione
della biodiversità. Ciattendiamo che anche il Consiglio federale
e tutti i politici facciano tutto quanto in loro potere per
conservare le basi naturali della vita umana. » Pro Natura

« Vorremmo più biodiversità in tutta la Svizzera e, soprattutto,
nei nostri abitati. Per noi, ma anche per la flora e la fauna.
Per tale motivo, ci attendiamo che il Consiglie federale e il
Parlamento adottino, per il futuro del nostro Paese, una
strategia di promozione della biodiversità più incisiva. »
ASPU/BirdLife

« La Svizzera dispone di paesaggi agricoli, spazi vitali ed
ecosistemi molto diversificati, che ospitano un elevato
numero di specie vegetali e animali. La loro gestione e cura
incombe alle famiglie degli agricoltori, le quali forniscono alla
biodiversità una base importante. Desideriamo ottenere condizioni
quadro che permettano alle nostre aziende a conduzione familiare
di continuare a produrre secondo criteri multifunzionali, sostenibili
e anche diversificati. » Unione Svizzera dei Contadini USC

« Innumerevoli esseri viventi lavorano sodo per noi senza che ce
ne accorgiamo. È solo grazie a loro se disponiamo di acqua pulita,
terra fertile e ossigeno. Dobbiamo avere cura della biodiversità! »
WWF

« Pinguini e ibis eremiti, elefanti e orsi, tutti gli animali e i loro
habitat fanno parte del nostro mondo. Ci affascinano, ci ispirano
e ci insegnano molte cose. Mi auguro che troveranno sempre
spazio su questa terra e che anche i miei nipoti e pronipoti
potranno ancora ammirarli in natura e non esclusivamente allo zoo. »
zooschweiz